Vai menu di sezione

Coronavirus: informazioni utili

Ecco l'ordinanza regionale e nazionale (tra gli allegati in fondo, il testo completo) - 

+++ CORONAVIRUS: ecco l'ordinanza nazionale e regionale +++
E' stata pubblicata l'ordinanza firmata dal Ministro Speranza e dal Presidente veneto Zaia.

Ecco alcune delle prescrizioni:
- sospensione di manifestazioni o iniziative di ogni tipo, di eventi in luogo pubblico o privato, in luoghi chiusi o aperti, anche di natura culturale, sportivo, religioso o ludico;
- chiusura di tutti i servizi educativi per l'infanzia e scuole di ogni ordine e grado;
- sospensione di ogni corso, master, università egli anziani, etc. (ad eccezione di quelli per il personale sanitario);
- chiusura di musei, teatri e altri luoghi culturali;
- sospensione dei viaggi di istruzione in Italia e all'estero;
- obbligo si restare a casa se si proviene da Paesi infetti.

Numerosi punti qui di seguito sono stati discussi insieme ai colleghi Sindaci, al Prefetto, alla Azienda Sanitaria e alle altre autorità.

Sono da ritenere SOSPESE tutte quelle manifestazioni e iniziative che ESULANO DALL'ORDINARIA ATTIVITA' DELLE COMUNITA' LOCALI, quali:
- manifestazioni, fiere e sagre, attrazioni e luna park, concerti, eventi sportivi che prevedono la presenza di pubblico (campionati, tornei, competizioni di ogni categoria e di ogni disciplina) e attività di spettacolo, quali rappresentazioni teatrali, cinematografiche, musicali, etc., ivi comprese discoteche e sale da ballo.

✅NON SONO invece da ritenersi SOSPESE:
-attività che attengono all'ordinario svolgimento della pratica corsistica e amatoriale (corsi di varia natura e allenamenti sportivi). Potranno dunque rimanere APERTI i luoghi di svolgimento dell'attività corsistica ordinaria di vario tiro (es. centri linguistici, centri musicali e scuola guida), gli IMPIANTI SPORTIVI (centri sportivi, PALESTRE pubbliche e private, piscine pubbliche e private, campi da gioco, ecc...), e in generale tutte le strutture quando le attività non precedano concentrazioni di persone.

- TUTTE LE ATTIVITA' ECONOMICHE, agricole, produttive, commerciali e di servizio, ivi compresi i pubblici esercizi, le mense, i MERCATI settimanali.

- attività di sostegno e supporto alle persone ANZIANE e DIVERSAMENTE ABILI (es. servizi semiresidenziali e centri diurni).

Non si intendono sospese le celebrazioni di MATRIMONI e FUNERALI CIVILI E RELIGIOSI a condizione di permettere la PARTECIPAZIONE AI SOLI FAMILIARI.

Come sottolineato già più volte, la situazione è in costante evoluzione e potranno verificarsi quindi cambiamenti, anche sostanziali, alle disposizioni in essere.

Il Sindaco

Ivan Minella

++++

COSA FARE

Oggi sono un grande rischio la DISINFORMAZIONE e i comportamenti STUPIDI o superficiali: se siete spaventati o avete a cuore la vostra salute, allora:

1) tenetevi informati ESCLUSIVAMENTE attraverso i canali ufficiali (ministero della Salute, Regione Veneto, Comune di Santa Giustina, questa pagina, etc.)
2) non alimentate panico o confusione, ma fate quello che vi viene richiesto o consigliato. In particolare, non condividete informazioni che non arrivano dai canali ufficiali e evitate di diffondere le vostre interpretazioni o opinioni, che talora potrebbero erroneamente essere scambiate per informazioni ufficiali creando confusione
3) attenetevi scrupolosamente ai consigli contenuti:
- in questo opuscolo del Ministero della salute: http://bit.ly/2T61g6b
- al video della Regione Veneto: http://bit.ly/2T9OnZ1
4) adottate comportamenti di buon senso:
- copritevi la bocca e il naso se starnutite o tossite (meglio se vi coprite con l'incavo del gomito)
- lavatevi spesso e bene le mani;
- non sputate per terra;
- non lasciate in giro i vostri fazzoletti, ma buttateli correttamente nella spazzatura;
- non recatevi in ospedale per trovare amici e parenti se non strettamente necessario, ed evitate il Pronto Soccorso per sintomi non gravi e gestibili diversamente;
- se avete sintomi di malattia respiratoria restate a casa e contattate il vostro Medico, che valuterà il da farsi;
- evitate di stare a contatto con sintomi respiratori acuti;
- non prendete MAI antivirali ed antibiotici a meno che non ve lo prescriva il medico;
- pulite le superfici con prodotti a base di alcol o cloro.
Insomma, fate le normali cose di buon senso e che andrebbero fatte in un paese civile;
5) se siete stati in Cina o a contatto con qualcuno contagiato e avete sintomi respiratori o febbre, contattate telefonicamente il numero verde del Ministero della Salute: 1500.

RICORDIAMOCI CHE:
a) i prodotti "made in china" e i pacchi ricevuti dalla cina NON sono pericolosi;
b) gli animali da compagnia NON diffondono il coronavirus;
c) le mascherine "chirurgiche" servono a chi è già contagiato per non contagiare gli altri, ma NON protegge le persone sane dall'infezione! Per evitarla occorrono maschere diverse e più specifiche (quelle con le bocchette a lato) che gli operatori sanitari usano in determinate situazioni. Dunque, seguiamo anche qui le indicazioni del ministero, che è meglio.

PER IL FUTURO

In ogni caso:
- se si dovessero rendere necessarie misure particolari non esiteremo ad adottarle 
- per qualunque novità che è utile conoscere o per qualunque necessità, COMUNICHEREMO istruzioni e informazioni precise;
- tenetevi periodicamente informati su questi canali ufficiali: a breve dovrebbero arrivarci anche alcune ulteriori indicazioni.

Per ora, atteniamoci a quanto scritto sopra.

Il Sindaco

Ivan Minella

Pubblicato il: Domenica, 23 Febbraio 2020 - Ultima modifica: Martedì, 25 Febbraio 2020

Valuta questo sito

torna all'inizio