Vai menu di sezione

Le Chiese

Le Chiese del territorio di Santa Giustina

La Chiesa Arcipretale , di stile neoclassico, fu costruita tra il 1782 e il 1791 su progetto del feltrino Antonio De Boni. E' stata decorata all'interno dalla scuola del Beato Angelico (Prof. Coccoli). Sull'altare dell'Annunziata vi è una tela attribuita al Saraceni (Fiocco). La chiesa ha anche una "Madonna" di Francesco Frigimelica, un "San Francesco" di Antonio Crico, una statua dell'"Addolorata" di Valentino Panciera Besarel. 
Nella chiesa di San Pietro a Formegan vi sono alcune pale di Domenico Falce, nella chiesa di Dussano una "Madonna in trono" di Gerolamo Turro, nella chiesa di San Bartolomeo a Meano una "Conversazione della Madonna con San Bartolomeo e San Giovanni Battista" del Marascalchi (recentemente restaurata), nella chiesa di Sartena una "Madonna con San Michele e San Vittore" pure attribuita al Marascalchi (Claut), nella chiesa di Ignan una pala di scuola palmesca raffigura la "Madonna col Bambino tra San Girolamo e San Bernardo". 
Il Monumento ai Caduti, che si erge nella piazza del capoluogo adiacente al Palazzo Municipale, è opera dell'architetto Riccardo Alfarò e reca alla base una scritta di Gino Rocca. 

Pagina pubblicata Mercoledì, 07 Febbraio 2018

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto